Sindrome da visione al computer, ne avete già sentito parlare?
Mal di testa, secchezza e arrossamento oculare, vista offuscata, irritazione agli occhi, visione doppia, dolore al collo e alla schiena.
Questi sono alcuni dei sintomi legati alla Computer Vision Syndrome che, secondo recenti studi, colpisce più del 50% delle persone che trascorrono molte ore al computer.

Come possiamo proteggere i nostri occhi?
Seguendo alcuni semplici accorgimenti è possibile prevenire futuri disturbi alla vista:

  • Usare una luce giusta. Illuminare bene e in modo uniforme l’ambiente di lavoro, evitare i riflessi e posizionare il monitor con le finestre sul lato e mai davanti o dietro.
  • Impostare il monitor. Applicare uno filtro anti-riflesso allo schermo e regolare la luminosità uniformandola all’ambiente circostante.
  • No ai caratteri troppo piccoli. Aumentare la dimensione del testo per non affaticare troppo la vista.
  • Inumidire gli occhi: sbattere gli occhi frequentemente per evitare secchezza oculare o irritazioni.
  • Fare delle pause. Per evitare l’affaticamento da messa a fuoco, distogliere lo sguardo dallo schermo ogni 20 minuti e osservare un oggetto lontano.
  • Postazione di lavoro. Utilizzare una seduta ergonomica e posizionarla alla giusta distanza: il viso dovrebbe essere a circa 50/70 cm dallo schermo.

Per chi trascorre quotidianamente molte ore al computer consigliamo inoltre di sottoporsi regolarmente ad una visita oculistica. È possibile prevenire l’insorgere dei sintomi con una corretta prevenzione, valutando con il proprio oculista quante ore si trascorrono davanti allo schermo, quali posizioni si assumono e la comparsa dei primi sintomi.