Sei stanco di svegliarti al mattino e cercare gli occhiali sul comodino?
Tuo figlio corre in spiaggia verso il mare e tu non riesci a vederlo?
Libera i tuoi occhi e immagina una vita senza limiti.

Con il laser oggi puoi abbandonare occhiali e lenti a contatto
in pochi minuti e in totale sicurezza.
Una buona vista in ogni situazione ti rende più sicuro di te stesso nelle relazioni,
nel tempo libero e nel mondo del lavoro.

OGGI PUOI CORREGGERE I TUOI DIFETTI VISIVI
IN POCHI MINUTI E IN TOTALE SICUREZZA

In questo video ti spiego come è nata la chirurgia refrattiva e quali sono le differenze tra le varie tecniche.

LE TECNICHE DELLA CHIRURGIA REFRATTIVA

RELEX SMILE

La Relex Smile è la tecnica di chirurgia refrattiva più innovativa e concettualmente rivoluzionaria. Garantisce massima precisione e recupero della vista in 24 ore.


FEMTOLASIK

La Femtolasik è indolore, dura pochi minuti e non prevede nessuna lente a contatto terapeutica. La vista è molto buona già dopo 24 ore e stabile dopo pochi giorni.


LASEK / PRK

Queste due tecniche prevedono l’uso del laser ad eccimeri per rimuovere sottili strati di tessuto dalla superficie della cornea con estrema precisione.


LENTI FACHICHE

Le lenti fachiche sono necessarie nei casi di miopia grave e ipermetropia molto forte e non trattabili con il laser.


FACO REFRATTIVA

La Facorefrattiva prevede la sostituzione del cristallino con uno artificiale nei casi in cui non è possibile intervenire con il laser.

ANCHE TU VUOI LIBERARTI DAGLI OCCHIALI?

CHE COS’È LA CHIRURGIA REFRATTIVA

 

La chirurgia refrattiva permette oggi di correggere in totale sicurezza e con estrema precisione la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo.
Grazie all’uso del laser si interviene sulla cornea o sul cristallino, correggendo il difetto di refrazione ed eliminando completamente l’uso di occhiali o di lenti a contatto.

Negli anni sono state sviluppate diverse tecniche per correggere la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo raggiungendo altissimi livelli di sicurezza e precisione.
Dopo la mia formazione negli Stati Uniti, circa 35 anni fa sono stato tra i primi chirurghi ad introdurre queste tecniche laser in Italia.
Oggi opero in diverse città italiane utilizzando le tecniche Relex Smile, Femtolasik, Lasek e Prk.
In caso di difetti visivi gravi e non curabili con il solo utilizzo del laser, intervengo con la Facorefrattiva (sostituzione del cristallino) o con l’applicazione delle Lenti Fachiche.

COME SCEGLIERE TRA LE DIVERSE TECNICHE DI CHIRURGIA REFRATTIVA

 

La scelta della tecnica da utilizzare dipende da molti fattori e avviene dopo un visita oculista approfondita e esami diagnostici.
Innanzitutto dipende dal difetto visivo da correggere. La Relex Smile ad esempio, la più attuale e rivoluzionaria, interviene solo su miopia e astigmatismo. Se si soffre quindi di ipermetropia bisogna prendere in considerazione altre tecniche come la Femtolasik.

La visita oculistica pre-operatoria comprendere uno studio approfondito del difetto visivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo) e dell’occhio nel suo insieme, una valutazione generale del paziente, una considerazione delle sue abitudini di vita e delle aspettative e la prescrizione di eventuale esami di approfondimento se necessari.
Al temine di tutti gli esami è possibile stabilire quale o quali tecniche si posso utilizzare per un determinato paziente.

QUALI SONO LE PRINCIPALI DIFFERENZE FRA LE TECNICHE DI CHIRURGIA REFRATTIVA

 

RELEX SMILE

  • È la più recente e innovativa ed è concettualmente rivoluzionaria perché utilizza un solo laser
  • Corregge: miopia, astigmatismo
  • Come funziona: un laser a femtosecondi di ultima generazione corregge in un’unica fase il difetto visivo separando un disco di tessuto all’interno della cornea che viene asportato tramite una piccola incisione superficiale senza bisogno di abbinare il laser ad Eccimeri
  • Anestesia: l’intervento è indolore ma vengono utilizzate gocce di collirio anestetico
  • Durata: pochi minuti
  • Post-operazione: il paziente non avverte nessun dolore nelle ore successive
  • Recupero visivo completo: molto rapido, la vista è molto buona già dal giorno dopo e stabile dopo pochi giorni

FEMTOLASIK

  • Corregge: miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia
  • Come funziona: il laser a femtosecondi divide una sottilissima lamella di cornea che viene sollevata per effettuare poi con il laser ad Eccimeri il trattamento del difetto visivo negli strati più profondi della cornea stessa
  • Particolarità: rispetto alla Lasik tradizionale il tessuto non è più scolpito con un sistema meccanico a lama bensì con un laser a femtosecondi, più preciso e sicuro, che agisce senza nessun rischio né dolore, creando micro bolle di gas che separano i due strati corneali
  • Anestesia: l’intervento è indolore ma vengono utilizzate gocce di collirio anestetico
  • Durata: pochi minuti
  • Post-operazione: il paziente non avverte nessun dolore nelle ore successive
  • Recupero visivo completo: molto rapido, la vista è molto buona già dal giorno dopo e stabile dopo pochi giorni

LASEK

  • Corregge: miopia, ipermetropia, astigmatismo
  • Come funziona: è un’evoluzione della PRK perché non prevede l’asportazione completa dell’epitelio che viene riposizionato alla fine dell’intervento
  • Particolarità: la presenza dell’epitelio riduce la fase infiammatoria della riparazione corneale
  • Anestesia: gocce di collirio anestetico
  • Durata: 5 minuti per occhio
  • Post-operazione: si porta una lente a contatto terapeutica per 5 giorni, dolore o fastidio nelle prime 48 ore curabili con colliri o antidolorifici
  • Recupero visivo completo: da 10 a 30 giorni

PRK

  • Corregge: miopia, ipermetropia, astigmatismo
  • Come funziona: dopo l’asportazione dell’epitelio il laser ad Eccimeri rimuove sottili strati superficiali della cornea
  • Anestesia: gocce di collirio anestetico
  • Durata: 5 minuti per occhio
  • Post-operazione: si porta una lente a contatto terapeutica per 5 giorni, dolore o fastidio nelle prime 48 ore curabili con colliri e antidolorifici
  • Recupero visivo completo: da 10 a 30 giorni

RICHIEDI INFORMAZIONI

DAL BLOG

Esame del fondo oculare

Che cos’è e perché è necessario in caso di diabete e ipertensione?
Molte persone pensano che la visita oculistica sia semplicemente la misurazione della vista. Ma non è così!
Una visita oculistica completa prevede una serie di controlli sullo stato di salute di tutto l’occhio, e non solo delle sue capacità visive.

Difendersi dalla luce blu

Immagino avrai già sentito parlare degli occhiali anti luce blu, ma li hai mai usati?
Ormai gli schermi luminosi sono parte integrante della nostra quotidianità.
Computer, smartphone, tv... non trovarsi davanti agli occhi uno schermo luminoso oggi è davvero impossibile.

Bambini, smartphone e miopia

Le continue sollecitazioni provenienti dagli schermi influiscono negativamente sulla salute degli occhi, predisponendo una percentuale sempre più alta delle nuove generazioni allo sviluppo di difetti refrattivi. Nei prossimi dieci anni, le stime parlano di un raddoppiamento dei casi di miopia nei giovani.